La Via di Gesù: la Bontà che purifica l’anima

Ieri 2 maggio 2021 sono entrata in due chiese, una ristrutturata e l’altra in rovina. Nella nuova chiesa non ho trovato Gesù, ma nella vecchia chiesetta mi ha aspettato a braccia aperte. Il messaggio è questo: “Non sempre trovo quello che cerco dove credo e dove voglio; molte volte la vita mi sorprende e si intromette in quello che cerco proprio dove non mi aspettavo. “

Quando la vita ti ha dato tanti schiaffi, è normale avere paura anche di una carezza. Ma non dimenticare, Gesù è vivo e ti illumina con il suo profumo se permetti a te stessa di cercarlo ovunque e di vederlo in chiunque. Sii gentile e buona con te stessa, amati come Gesù ha insegnato , giudicati come Gesù ha insegnato nella storia della donna adultera di cui ho scritto ampiamente, puoi leggere liberamente alcune pagine cliccando sopra il titolo in rosso:

VALORE

Cos’è il peccato? È la perdita dell’unità con Dio, è la perdita dell’Amore.

S.N. LAZAREV

Dio può soffrire e prendere in mano i peccati degli uomini?

L ‘ amore può soffrire e disfarsi di sé? Sembra assurdo.

Se Cristo avesse redento tutti i peccati, le anime degli uomini dell’Antico Israele si sarebbero purificate e invece della distruzione del Paese, sarebbe stata registrata la sua propagazione. La storia però ci offre un altro dipinto: dopo la morte di Cristo, lo stato di Israele è improvvisamente peggiorato.

Perché però le anime delle persone non si sono pulite? Perché attraverso Cristo è stata data solo la possibilità di salvarsi – attraverso l’orientamento personale di ogni uomo verso Dio, dominando l’orgoglio e il desiderio appassionato. All’epoca, questo obiettivo si è rivelato ben oltre i poteri delle persone, la loro visione del mondo aveva un carattere approfittatore.

Cosa hanno visto nell’insegnamento di Cristo i suoi seguaci? La possibilità di trasmettere i propri peccati agli altri, la possibilità di guarire rapidamente da ogni malattia, la possibilità, accettando il cristianesimo, di cambiare in meglio il proprio destino, di guadagnare la benevolenza del Creatore.

Non seguendo i comandamenti, non attraverso il distacco e la sofferenza, non attraverso l’Amore come principale ponte che collega l’uomo a Dio. L ‘ istinto approfittatore ha visto solo il miracolo: hai creduto in Cristo – sei diventato sano, hai creduto in Lui come in Dio – andrai in paradiso.

La forma esterna è stata conservata e il contenuto principale – l’amore, il cambiamento e l’educazione dell’anima – è stato spostato in secondo piano. Le persone hanno iniziato ad andare dagli abati e dai sacerdoti non per salvare la propria anima, ma per ricevere beni sotto forma di salute e benessere.

Questo processo di degradazione è durato molto.

Attraverso Cristo, l’umanità ha compiuto un nuovo passo nella comprensione di cosa sia l’anima. Il problema è che uccidere l’uomo che ha peccato gli impedisce solo di commettere altri crimini. Allo stesso tempo, la sua anima rimane altrettanto “sporca”. Ma le nostre anime, di tutti gli uomini, sono legate insieme. Quindi uccidere i peccatori non può essere una soluzione al problema. Ecco perché Cristo ha fornito un altro modello. Non dobbiamo distruggere i peccatori (l’imperfetti), ma insegnare loro a cambiare attraverso l’amore e il perdono, da un lato, e attraverso misure drastiche, dall’altro. Questa è stata una scoperta colossale.

   Il tentativo di combattere il problema strettamente a livello fisico ha sempre portato al fallimento. Prima o poi, la “sporcizia” delle anime imperfette si accumula e inizia a intossicare tutta l’umanità, spingendola alla distruzione. Pertanto, per i crimini più gravi, compresi quelli punibili con la morte, l’uomo non dovrebbe essere processato. Si può uccidere il corpo umano come punizione, ma non si può uccidere la sua anima giudicandolo. In ogni caso, all’anima deve essere data l’opportunità di cambiare e purificarsi attraverso l’Amore. Pertanto, quando la meretrice fu portata davanti a Cristo, che doveva essere uccisa per il suo comportamento, Egli non cercò di salvarle la vita. Dicendo: “Chi di voi è senza peccato, scagli la prima pietra!”, ha fatto capire a tutti una semplice verità: uccidere i peccatori non rende gli altri più puliti. E nessun uomo lanciò una pietra contro quella donna, perché erano tutti consapevoli dei propri peccati.

   Al momento, la scienza offre vari metodi per distruggere i deboli. Ad esempio, dopo l’analisi genetica, se ci sono evidenti segni di patologia dell’embrione umano, può essere distrutto nelle prime fasi. E, a quanto pare, l’uomo non è da biasimare: il bambino deve essere ucciso per ragioni mediche. Presto, i medici troveranno il gene che rende un uomo criminale o lo rende aggressivo o avido. E allora la distruzione dell’imperfetto si diffonderà. La scienza si rifiuta ostinatamente di riconoscere l’unità tra anima e corpo.

   L’anima umana deve essere educata e cambiata; allora ci saranno meno patologie fisiche “. – S. N. LAZAREV

Altri insegnamenti preziosi della saggezza e spirituale russa e romena, compreso Lazarev puoi trovarli in italiano solo nel libro Valore di Gαbriєℓα Bαℓαj

Clicca il link per acquistare subito il libro

https://www.etsy.com/it/listing/911824495/valore