Quando la tiroide soffre

Ad alcune persone piacerai finché ti adatti nella loro gabbia.

L’anima selvaggia vive senza limiti, non accetta l’invito d’entrare nelle scatole dorate.

Nelle cause spirituali delle malattie, si dice che è la malattia delle parole “non dette”, quando reprimiamo le nostre reazioni verbali, quando non ci esprimiamo a parole per non ferire gli altri.

I problemi con la ghiandola tiroidea si verificano anche a causa della tendenza dell’uomo a un maggiore controllo del mondo che lo circonda e tenta di condurre, duramente, una situazione nei rapporti con persone care, prima di tutto – con la persona amata. Di problemi alla tiroide spiega l’autore russo Lazarev soffrono le persone estremamente gelose e fastidiose che hanno anche grandi ambizioni, persone il cui livello di gelosia e orgoglio (interno, subconscio) è piuttosto alto. Di solito, questo accade quando c’è una tendenza alla suscettibilità e alla gelosia nella nazione (per nazione s’intende la sua linea di sangue, gli antenati di quella persona che hanno trasmesso queste cose).

La non accettazione di una situazione traumatica nei rapporti con le persone care è condizionata dalla dipendenza delle relazioni, dall’attaccamento dell’uomo agli aspetti personali della felicità umana.

I problemi delle donne con la tiroide spiega sempre Lazarev sono spesso legate anche ad un enorme attaccamento all’uomo che amano, quando la donna letteralmente “si aggrappa” all’uomo e non può accettare in alcun modo l’umiliazione dei suoi desideri corporei. Nelle donne, si vede questo quando provano passione invece che amore per l’uomo (per esempio non provano il desiderio d’avere figli con lui, vedi gli aborti), tutto questo è una non accettazione dell’umiliazione del destino felice e delle concupiscenze carnali.

Se una donna non può accettare volontariamente l’umiliazione dei desideri carnali, dovrà accettare questa umiliazione con la forza, quando si presenteranno problemi ginecologici o avrà una disfunzione della ghiandola tiroidea.

In parole più semplici si tratta di non accettare situazioni traumatiche.

Quando rimane in gola un nodo, qualcosa …

Qualcosa come bisogni e desideri non espressi, rifiuti, umiliazioni, emotività di ogni genere, bocconi amari.

La soluzione è accettare TUTTE le situazioni, anche quando gli altri ci escludono, rifiutano, criticano, umiliano ecc … perché vengono da Dio attraverso le persone. Quindi l’uomo è secondario in tutta la storia, si sottomette inconsciamente alla volontà divina. E Lazarev dice: e nessuno è arrabbiato per il bisturi nella mano del dottore.

Lo sforzo deve essere concentrato sul non cercare mai più i colpevoli, mai e ripetere che nessuno è responsabile di nulla.

Ti sei mai sentita come se il tuo collo stesse graffiando? Ciò significa che l’energia della tua vita è improvvisamente diminuita. La prima a reagire al calo, alla perdita di energia sottile è la ghiandola tiroidea. C’è un riequilibrio immediato di tutti gli organi e una ridistribuzione dei pacchetti energetici.

I problemi alla tiroide sono l’oggetto d’orgoglio, di’insoddisfazione per le persone a noi care. Più grande è l’orgoglio di una persona, più vuole controllare gli altri, manipolarli, subordinarli. Ma cercare di sottomettere una persona cara è totalmente dannoso per la salute. L’odio e il risentimento sono sentimenti che portano solo alla distruzione di se stessi, all’autodistruzione.

Se non ti piace come si comporta una persona con te, educala con onestà e istruisci te stessa, cambiala in modo che si comporti correttamente con te oppure allontanati da lei.

Di solito le donne si ammalano di tiroide anche a causa della “sensazione di nido” ereditata dalle loro antenate, cioè la donna cerca di controllare situazioni ed eventi ed è mentalmente ed emotivamente stressata, quindi diventa emotivamente aggressiva con sciocchezze e sciocchezze. La soluzione sta dentro la persona che deve cambiare i termini in cui osserva il mondo. La persona dovrà prima di tutto imparare ad esprimersi in modo sincero, imparare ad essere positiva e quindi accettare la volontà divina, essere ottimista quindi amare se stessa per provare felicità e gratitudine senza condizioni.

“Perché le persone con un orgoglio elevato insistono sul fatto di avere ragione? Perché ammettere che non hanno ragione è un suicidio per loro. Se non ho ragione, allora devo cambiare.

E un uomo orgoglioso non può cambiare. Per questo vuole sottomettere tutti, raccogliere tutto per se stesso e essere al di sopra di tutti.

E questa impossibilità di cambiare porta alle peggiori malattie. Proprio l’incapacità, l’impossibilità e la mancanza di voglia di cambiare portano al fatto che l’uomo sta diventando ingiustificato.

Durante le consultazioni, ho visto solo una cosa: un uomo con un orgoglio elevato ha bambini gravemente malati, o con deviazioni psichiche, malattie incurabili e di fatto la sua nazione (qui s’intende la sua linea di sangue) che perisce.

Pertanto, più alto è l’orgoglio di un uomo, più probabilità c’è che abbia una malattia incurabile.” – SN Lazarev

Sergej Nikolaevic Lazarev è un famoso bioenergetista russo contemporaneo, autore del libro ′′ Karma o armonia tra fisico, psichico e destino “. In seguito alla sua esperienza in terapia e investigazione, il noto bioenergetico porta una visione interessante e controversa delle malattie, percependo le loro cause da una prospettiva spirituale.

Insegnamenti della saggezza russa e romena, compreso Lazarev puoi trovarli in italiano solo nel libro Valore di Gαbriєℓα Bαℓαj

Clicca il link per acquistare subito il libro

https://www.etsy.com/it/listing/911824495/valore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...